Il GPL tutela l'ambiente

Emissioni zero: il GPL rispetta l’ambiente

Quante volte l’avete sentito? Il GPL rispetta l’ambiente. La tutela ambientale è argomento delicato e complesso, oggetto di frequenti dibattici e polemiche. Nelle nostre città, è preoccupante soprattutto la quantità di polveri sottili, che costituiscono un grosso problema per la salute delle persone. Le polveri sottili sono generate in particolare dalle auto, ma anche dalle emissioni degli impianti di riscaldamento, in particolare dalla combustione del gasolio, della legna e del pellet. Il GPL, al contrario di altri combustibili, è a basso impatto ambientale, con emissioni prossime allo zero. Per questo “il GPL rispetta l’ambiente”.

Il GPL rispetta l’ambiente e la salute dell’uomo

La tutela dell’ambiente deve passare quindi attraverso l’utilizzo di combustibili come il GPL, facilmente reperibile, a basso impatto ambientale e con un rendimento calorifico ed energetico alto.
Analizzando le emissioni di anidride carbonica rilasciata, il GPL è uno dei combustibili disponibili più puliti. Derivando soprattutto dalla produzione di gas naturale, non è tossico e non ha alcun impatto sul suolo, acqua e falde sotterranee. Il GPL aiuta anche a ridurre il particolato e le emissioni di polveri sottili, che compromettono la qualità dell’aria esterna e interna, e possono provocare seri problemi di salute (secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’inquinamento atmosferico di polveri sottili sottrae una media di 8,6 mesi della vita di ogni persona che vive nell’Unione europea).
Le emergenze ambientali e climatiche impongono alle istituzioni interventi orientati verso politiche energetiche caratterizzate da equilibrio e sostenibilità, e il GPL può essere una valida alternativa: sensibilizzare i cittadini al suo impiego, e varare provvedimenti ad hoc per una maggiore diffusione di questo combustibile, significa migliorare la qualità dell’aria a livello locale e, di conseguenza, le condizioni di vita di ognuno di noi.

Idee green: tutela l’ambiente usando il GPL

Delle auto alimentate a GPL abbiamo già avuto modo di parlare.

Leggi l’articolo MEGLIO LE AUTO A GPL O LE AUTO A METANO? UN CONFRONTO COSTRUTTIVO

Sappiamo già che è un ottimo carburante ecologico, valida alternativa contro lo smog cittadino, scelto da decine di migliaia di automobilisti per le sue prestazioni, il risparmio economico che permette al momento del rifornimento e per i diversi vantaggi che consente, come circolare anche nei giorni di blocco del traffico.
Ma GPL non si limita al settore automotive e riscaldamento: grazie allo stoccaggio in bombola consente nuove ed interessanti applicazioni in svariati campi d’impiego.

  • ACCENDI IL BARBECUE: l’anidride carbonica prodotta dalla combustione del GPL è del 20% inferiore a quella del gasolio e del 50% inferiore rispetto al carbone. Il numero sempre crescente di barbecue e cucine esterne a gas alimentate a GPL proposte sul mercato ogni anno, inoltre dimostrano che il GPL è un combustibile moderno e affidabile
  • CURA IL PRATO: il tosaerba a GPL consente minori consumi e minor inquinamento: basti pensare che un tosaerba tradizionale a benzina inquina come 40 autovetture catalizzate
  • RISCALDATI, ANCHE ALL’APERTO: l’uso di nuove tecnologie rende idoneo questo prodotto sia per uso domestico che in ambito commerciale, come ad esempio il riscaldamento dei terrazzi invernali nei locali pubblici
  • LA CORRENTE “TAKE AWAY”: utilizzando il GPL per alimentare i generatori elettrici si ottiene energia pulita ovunque senza problemi di emissioni inquinanti nell’ambiente
  • RISCALDA LA PISCINA: i riscaldatori da piscina a GPL sono tra le apparecchiature più popolari per il settore di riscaldamento delle acque. La facilità e i bassi costi d’installazione comparati ad altri sistemi di riscaldamento, ne fanno la prima scelta tra i consumatori
  • OTTIMO PER LE PULIZIE: l’idropulitrice alimentata a GPL per uso domestico semi-professionale trova un ampio uso grazie ai consumi contenuti, alla praticità e alla sicurezza
0/5 (0 Reviews)

Post correlati